Scrivere

Pile di carta
si ammassano sulla scrivania
Torri di scrittura
pronti a crollare in un istante
Il loro spirito
è quieto e immobile
Come il tuo.

Una volta teso l’orecchio alla carta
Le parole stillano
come pesanti
gocce di sangue
Puoi sentirle respirare
Stirarsi le gambe
Così ti fiondi sulla macchina da scrivere
E picchi su quei tasti fino a farli esplodere
Riversandole sulle mani del lettore in ansia
Attizzandone l’anima
o
a volte
annoiandolo
e basta.
In questo caso,
ce ne faremo
una ragione

Annunci

2 commenti

Archiviato in Poesie

2 risposte a “Scrivere

  1. il lettore in ansia siamo noi che scriviamo. nessun altro.
    passavo di qui, buona serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...